ON ONE HELLO DAVE L’HARDTAIL ESTREMA

On One Bikes è un marchio che ha un posto speciale nel cuore di tutti gli appassionati delle MTB Hardtail da Enduro. In questo articolo andremo a parlare della On One Hello Dave, una Hardtail estrema, forse la massima espressione della geniale “follia” di questo Brand. 

On One Hello Dave Hardtail hardcore

On One Bikes è un marchio inglese del gruppo Planet X. Si tratta di un Brand che progetta e sviluppa i telai in Inghilterra nello Yorkshire e poi affida la produzione a Taiwan.

COME E’ FATTO IL TELAIO On one Hello Dave

La qualità costruttiva è abbastanza buona, presenta tubazioni a triplo spessore in Acciaio DN6 di derivazione aeronautica e una buona verniciatura finale.
Il telaio in taglia M con tubo sella da 400mm si presenta estremamente massiccio e ben rinforzato con un peso di circa 3 kg.
Il fazzoletto di rinforzo sotto il cannotto di sterzo e il carro decisamente lungo lo rendono inconfondibile.

On One Hello Dave Frame

Le geometrie del telaio sono molto estreme e radicali, specie se consideriamo il fatto che la lunghezza “Axle To Crown” (perno-piastra della forcella) consigliata è di 562mm. Infatti vede:

  • 62° angolo sterzo 
  • 77° tubo sella
  • 450mm reach
  • 625mm stack
  • 110mm tubo sterzo 
  • 595mm tubo orizzontale effettivo 
  • 400mm tubo sella 
  • 50mm BB-drop (Caduta Movimento Centrale)
  • 458mm foderi carro inferiori
  • 808mm front to center (distanza mozzo anteriore-movimento centrale) 
  • 1261mm wheelbase (interasse)
On One Hello Dave
On One Hello dave
On One Hello Dave Frame

COME ABBIAMO ALLESTITO LA ON ONE HELLO DAVE

Abbiamo deciso di equipaggiare questo telaio con il “miglior rapporto qualità/prezzo” che potevamo permetterci cercando di risaltarne al massimo le caratteristiche.

On One Hello Dave parts
  • Ruote Veltec ETR Extradrei da “29 canale interno 30mm, 32 raggi
  • Freni Sram Code RSC
  • Disco Anteriore Magura Storm HC da 203mm
  • Disco Posteriore Alligator Wave da 180mm
  • Movimento Centrale BSA Shimano MT800
  • Guarnitura Shimano SLX FC-M7100 lunghezza pedivella 165mm
  • Corona Shimano 30t SLX M7100 Direct Mount, boost
  • Comando Shimano SLX 11v SL-M7000-11-R
  • Deragliatore Shimano Deore 11v RD-M5100 SGS
  • Pacco pignoni Shimano Deore 11v 11-51t M5100, HG
  • Manubrio Spank Vibrocore 31,8 mm larghezza 780mm
  • Attacco manubrio Spank Spoon 31,8 mm, 45 mm di lunghezza
  • Serie sterzo Risk
  • Reggisella telescopico E*Thirteen Vario travel variabile da 150 mm a 180mm
  • Forcella DVO ONYX SC D1 Offset 44mm, escursione 170mm, lunghezza Axle To Crown 582mm
  • Pneumatico anteriore Maxxis Minion DHF “29×2.5 3C MaxTerra EXO Casing
  • Pneumatico posteriore Maxxis Minion DHR II “29×2.4WT 3C MaxTerra EXO Casing
La scelta del diametro del disco posteriore è limitata a solo rotori da 180mm di diametro. Un diametro adeguato per l’uso Enduro specie su una hardail.
 
 

Vari dettagli del montaggio della On One Hello Dave. Da notare il freno posteriore “incastonato” tra i due foderi del carro.

Avendo montato una forcella più lunga di ben 20mm rispetto a quella consigliata, la geometria effettiva del telaio che ne risulta è la seguente:

  • 442 mm reach
  • 631mm stack
  • 44mm BB-drop
  • 61,2 ° angolo sterzo
  • 76,2° angolo tubo sella
  • 1270mm interasse
  • 814 mm front to center
Geometria On One Hello Dave
In rosso la geometria originale del telaio in blu la geometria attuale. Da notare l’angolo sterzo più aperto e la maggiore altezza dell’avantreno.

COME SI GUIDA la on one hello dave

La On One Hello Dave è una bicicletta estremamente lunga e radicale che offre geometrie più estreme di molte Downhill in commercio su un telaio Hardtail.
Ciò che sorprende è l’efficienza in salita. Infatti la posizione di guida da seduti permette di caricare l’avantreno con estrema facilità grazie alla complicità di un carro molto lungo e un tubo sella molto verticale.

ON One Hello Dave 

COME VA IN SALITA?

Grazie al carro estremamente lungo e al tubo sella verticale, si riescono ad affrontare pendenze considerevoli senza mai doversi piegare troppo sul manubrio per evitare di perdere il contatto con il terreno.
Infatti possiamo dire che il rider da seduto si sente perfettamente “in mezzo alle due ruote” anziché avere quella sensazione di “essere sempre appesi” in salita. Cosa che potrebbe capitare con biciclette con foderi carro molto corti e un angolo tubo sella più rilassato.
Ovviamente non è una MTB da Cross Country agile e reattiva sotto la spinta delle gambe, il peso di ben 16kg comprensivo di pedali, unito ai pneumatici Maxxis minion DHF all’anteriore e DHR II al posteriore si fa sentire sia nei trasferimenti che nelle accelerazioni.

Salita con la On One Hello Dave

Comunque grazie alla trasmissione Shimano Deore 11v con corona da 30t, una cassetta Shimano Deore  11-51t e un po’ di gamba si riescono comunque a portare a casa giri pedalati considerevoli.

COME VA IN DISCESA?

Una volta arrivati in cima, quando si inizia a scendere, la On One Hello Dave ha molto da dire.
Le scelte estreme della geometria del telaio la rendono particolarmente stabile e veloce.

On One Hello Dave
Al contempo
il BB-drop contenuto garantisce comunque un ottimo range di movimento al rider.
Ciò si rivela molto utile per farle cambiare direzione un po’ più velocemente di quello che ci saremmo aspettati guardando la scheda tecnica.
I
l lungo carro da 458mm assorbe molto bene le vibrazioni che la ruota Veltec ETR Extradrei con inserto Tannus Armour Tubless non riesce a filtrare.
Il comportamento del telaio in generale è morbido in curva ma consistente quando si vanno a fare cambi di direzione e si scelgono linee più “scassate”.
Ciò è sicuramente dovuto al
massiccio triangolo principale, molto rigido, unito ai foderi del carro sottili e affusolati.

On One Hello Dave

La forcella DVO Onyx SC D1 con steli da 36 è una scelta azzeccata poiché possiede ottime doti di rigidità, scorrevolezza e consistenza. Un telaio così “estremo” infatti potrebbe mettere in crisi forcelle con sezione inferiore che quindi risulterebbero poco efficaci nell’assorbire gli impatti. Inoltre grazie al sistema OTT di DVO, con la Onyx si possono ottenere SAG contenuti, fondamentali per sfruttare al meglio le hardtail come la On One Hello Dave. Per maggiori informazioni riguardanti la DVO ONYX SC D1 vi rimando a questo articolo.

DVO ONYX SC D1

Per guidare questo telaio bisogna usare tutto il corpo, le braccia per direzionare la ruota anteriore posta molto distante dal rider e il bacino per direzionare la ruota posteriore posta ancora più distante.
Il risultato è quindi una bicicletta con cui si riesce ad affrontare anche le linee più sconnesse a forte velocità senza timore. Nei ripidi il valore di front to center così elevato e il carro lungo permettono di rimanere sempre molto centrali e in controllo, pertanto i fuorisella “estremi” non si rendono quasi mai necessari.
Il passaggio ruota posteriore è spazioso (in pieno stile inglese) e questo la rende perfetta da utilizzare anche in condizioni di fango pesante.

La On One Hello Dave è comunque una bicicletta che mal tollera i percorsi stretti e tortuosi tipici dell’Italia. L’interasse importante, l’angolo sterzo molto aperto e il carro davvero lungo la rendono impegnativa da girare nello stretto. Inoltre l’abbiamo riscontrata molto difficile da “pompare”, e da sollevare per impennate e “bunny hop”.

On One Hello Dave Jump

Questo la rende anche un po’ difficoltosa nella fase “aerea” durante i salti.
Addirittura per farla saltare conviene sfruttare molto bene la rampa, avere buona velocità e avere un’ottima tecnica in modo da fare movimenti ampi e decisi.

CONSIDERAZIONI FINALI

In conclusione la On One Hello Dave è sicuramente un mezzo adatto a chi cerca una MTB da Enduro hardtail da utilizzare per andare forte sui sentieri oppure a chi cerca una MTB alternativa alla DH da usare nei mesi freddi mantenendo comunque lo stesso feeling. 
La On One Hello Dave si è rivelata fin da subito una buona scalatrice ma anche un’arma a doppio taglio nelle discese poiché sa offrire tanto quanto togliere. Una linea sporca non vi dovrà preoccupare, lei vi aiuterà a superarla con poco sforzo, di contro però richiederà molto impegno quando la si deve girare nello stretto. Inoltre non è facile da sollevare e non eccelle nelle fasi aeree, soprattutto se non si possiede una buona tecnica.
Proprio la geometria radicale e il peso non indifferente la rendono una bici divisiva e non adatta a tutti. Insomma, è una di quelle bici che o si ama alla follia o di cui ci si vorrebbe liberare al più presto.

On One stessa la pubblicizza come bici estrema esaltandone queste sue doti “mostruose”. 

Ad ogni modo si tratta di una MTB abbastanza insolita nel panorama mainstream a cui siamo abituati e che ci aiuta a riflettere su quanto in là possa spingersi una hardtail e in generale la geometria di una mountainbike prima di raggiungere il suo limite.
 
Se vi interessa vedere come va la On One Hello Dave ecco il video YouTube del nostro Test.

 

1 commento su “ON ONE HELLO DAVE L’HARDTAIL ESTREMA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SE L'ARTICOLO TI è PIACIUTO CONDIVIDILO!

Ti piace quello che facciamo?
sUPPORTACI CON UN CAFFè

Buy Me a Coffee

Condividi l'articolo!

ULTIMI ARTICOLI

Bjorn Dead Rabbit custom build swizerland svizera MTB custom artigianato
INTERVISTA DEAD RABBIT: MTB CUSTOM DALLA SVIZZERA
Leggi tutto »
Leatt Helmet 2.0
LEATT ENDURO 2.0 MTB HELMET: IL CASCO ENTRY-LEVEL DA ENDURO
Leggi tutto »
trek line elite pedals flat pedals
TREK LINE ELITE PEDALS: OK IL PREZZO É GIUSTO
Leggi tutto »
MAG Bike ethernum tecnology cane creek double barrel DB kitsuma sram bikes brose smag ASX wireless rockshox
INTERVISTA A MAG BIKE: UNA STARTUP TUTTA DA SCORPIRE
Leggi tutto »
O'NEAL protezioni casco D3O O'NEAL FURY FOX FOX PROFRAME FOX SPEEDFRAME TROY LEE DESIGN STAGE ALPINESTARS ACERBIS BODY ARMOUR 100%
LE PROTEZIONI PER DIVERTIRSI IN SICUREZZA IN MTB
Leggi tutto »